D.A.SPO

                                                          

CHE COSA DOVREBBE ESSERE 

"DASPO" significa Divieto di Accedere a manifestazioni SPOrtive ed è regolato dalla Legge 13 dicembre 1989 n. 401, più volte modificata nel tempo. E' una misura amministrativa e non penale, anche se si poggia nel 90% dei casi su una informativa di reato da parte delle forze dell'ordine. Se quindi avete ricevuto una diffida siete stati quasi sicuramente anche denunciati e a vostro carico c'è un procedimento penale che potrebbe portare ad un processo nei vostri confronti.
Il DASPO dovrebbe essere emesso dalla Questura quando un soggetto viene ritenuto pericoloso limitatamente alle manifestazioni sportive e dovrebbe essere parametrato rispetto alla pericolosità dell'interessato ed anche alla gravità del fatto che gli viene attribuito.

Esso può essere accompagnato dal cosiddetto "obbligo di firma", che impone al soggetto pericoloso di recarsi al Commissariato in concomitanza con le competizioni agonistiche giocate dalla sua squadra del cuore, in casa e in trasferta.
L'obbligo di firma può essere imposto una o più volte nel corso della stessa manifestazione sportiva, anche se la squadra del cuore gioca in trasferta e persino all'estero.

CHE COSA E'

Di fatto, la maggior parte delle questure ritiene il DASPO uno strumento di repressione piuttosto che di prevenzione. In particolare le questure delle città in cui vi sono tifoserie ritenute "a rischio" non tengono in alcun conto né la pericolosità del soggetto né la gravità del fatto commesso, che viene "punito" con il massimo della sanzione prevista dalla norma, pari a tre anni, qualunque sia la condotta che lo stesso ha tenuto e qualunque sia la sua situazione personale (incensurato o pluripregiudicato).

Sempre per quanto sopra detto, alcun questure emettono il DASPO sempre corredato con l'obbligo di presentazione alla P.G.. Alcune questure impongono una sola firma in casa e in trasferta, altre questure ne impongono due, altre ancora tre e qualche questura addirittura quattro firme. Anche il senso della firma viene quindi interpretato dalle questure come misura punitiva più che preventiva.

CENNI STORICI

La norma è stata più volte modificata negli anni, in seguito ad altri episodi di violenza che hanno colpito il mondo del calcio ed è stato poi esteso dal decreto legge n. 162 del 2005 (convertito nella legge n. 210 del 17 ottobre 2005) anche alle manifestazioni sportive che si svolgono all’estero, creando il rischio di un conflitto di giurisdizione tra Italia ed altri paesi. L'ultima modifica è stata varata nel febbraio 2007, con il cosiddetto Decreto Amato, varato a seguito della morte dell'Ispettore di Polizia Filippo Raciti in occasione del derby Catania/Palermo.

LEGGE ANTI ULTRAS

LEGGE SULLA DIFFIDA

NORMATIVA ANTI-STRISCIONI

CONSIGLI UTILI

 

 



Home page gratis da Beepworld
 
L'autore di questa pagina è responsabile per il contenuto in modo esclusivo!
Per contattarlo utilizza questo form!